Anderson Cooper dice che questa star del cinema lo ha aiutato a capire che è gay

giornalista televisivo Anderson Cooper ha condiviso di sapere di essere gay sin dalla giovane età, ma in una nuova intervista ha rivelato un momento formativo in cui una famosa star del cinema lo ha aiutato a scoprirlo con certezza. Quando Cooper aveva 11 anni, ha assistito a uno spettacolo che ha definito “la cosa più gay che puoi immaginare” e interpretato da un attore che, all’epoca, stava appena iniziando a farsi un nome nei film. Continua a leggere per scoprire quale amante di Hollywood ha avuto un forte effetto sui primi anni di vita di Cooper e come ha risposto quando il conduttore gli ha raccontato la storia.

LEGGI QUESTO PROSSIMO: Andy Cohen rivela solo un motivo per cui lui e Anderson Cooper non sono mai usciti.

Anderson Cooper alla CNN Heroes An All-Star Tribute nel 2018
Ron Adar/Shutterstock

La madre di Cooper lo è Gloria Vanderbilt, stilista ed erede della famiglia Vanderbilt. In un’intervista del 24 giugno con il suo amico Andy CohenCooper ha detto: “Ci sono molti gay in giro [him]”, grazie alla cerchia sociale di sua madre. Quando Cooper aveva 11 anni, andò a vedere uno spettacolo di Broadway piegato con i due amici gay di sua madre, uno dei quali è un fotografo Paolo Gelsomino.

“Se qualcuno non sa del dramma piegatoparla di due uomini gay in un campo di concentramento”, ha detto Cooper Radio Andy. “Intendo la scena di apertura… Questa è la cosa più gay che puoi immaginare.”

Richard Gere di
Collezione Ron Galella/Ron Galella tramite Getty Images

piegatopresentato per la prima volta nel 1979, con un cast di 30 anni Richard Gere. In questo periodo, Gere ha recitato di recente Cerco Mr Goodbar e Giorni in paradiso; Gigolò americanoche si è rivelata la sua principale corsa maschile, presentata in anteprima durante la proiezione dello spettacolo.

“Era così bella”, ha detto Cooper di Gere. “Ed io c’ero. Mia madre non è andata. Solo io e i due amici gay di mia madre.”

Cooper ha descritto la scena di apertura dello spettacolo durante l’intervista. “Letteralmente la scena iniziale di piegatoc’era un ragazzo a letto che prendeva un ragazzo la sera prima, e il ragazzo che lui aveva preso si alzava dal letto, completamente nudo, e poi indossava un’uniforme da assaltatore delle SS. ” Ha continuato: “Ricordo solo di essere stato tipo, ‘Oh mio Dio Dio, io gay… sono davvero gay.”

Per ricevere altre notizie sulle celebrità direttamente nella tua casella di posta, iscriviti per ricevere la nostra newsletter quotidiana.

Richard Gere a New York intorno al 1980
Robin Platzer/IMMAGINE/Getty Images

Cooper ha spiegato che Jasmin conosceva Gere, poiché aveva fatto alcune fotografie Gigolò americanoquindi sono dovuti andare a parlargli dopo lo spettacolo.

“Siamo andati nel backstage e Richard Gere era a torso nudo nello spogliatoio”, ha detto Cooper. “Non posso parlare. E ho la mia locandina e voglio che la firmi, ma nemmeno io, non riesco a smettere di fissarlo al petto.”

Fortunatamente, Cooper e Gere hanno parlato anni dopo, quando Cooper era diventato un giornalista di successo. “Così avanti veloce, non so, 10 anni fa, ho intervistato Richard Gere e ho pubblicato un Locandinaio ho Locandina ancora, e gli ho raccontato l’intera storia e gli ho chiesto di firmarla”, ha condiviso Cooper. “Era così solleticato”.

Anderson Cooper al Turner Upfront 2018
lev radin / Shutterstock

Cooper stava per rendersi conto di essere gay anni prima dello spettacolo piegatocome ha spiegato Cerchio completo nel 2021.

“Avevo probabilmente, non so, sette anni quando me ne sono reso conto”, ha detto. “Non sono sicuro di conoscere la parola ‘gay’ in quel momento, ma mi sono reso conto che qualcosa stava succedendo. Qualcosa era diverso. Probabilmente avevo, sì, sei o sette anni”. Ha continuato: “Penso di averlo accettato totalmente, e non solo l’ho accettato, ma l’ho accettato completamente e, sai, ho imparato ad amare davvero il fatto che ero gay forse subito dopo il college”.

Il padre di due figli ha aggiunto: “Penso che essere gay sia una delle benedizioni della mia vita. E mi rende una persona migliore. Mi rende un giornalista migliore. Roba da fuori, e tu sei una specie di osservatore delle cose .” cosa, o non necessariamente nel mainstream, vedi la società da una prospettiva leggermente diversa.”

LEGGI QUANTO SEGUE: Visualizzazione Presenta “Arrabbiato e “a disagio” per aver mentito per il suo co-protagonista.